Temperature invernali congelamento aumentare l’attacco di cuore rischio

Le gelide giornate invernali rappresentano una grave minaccia per il cuore, soprattutto per le persone con condizioni preesistenti. Oltre al freddo, che può aumentare il rischio di infarto da 34%, la velocità del vento, la pressione atmosferica e l’attività fisica contribuiscono anche. L’aumento di battiti cardiaci e la pressione arteriosa, in combinazione con il gelo determinato vasocostrizione, può infatti favorire la rottura delle placche aterosclerotiche e la generazione di un trombo. Per aumentare le possibilità di sviluppare un attacco di cuore ci sono anche attività fisiche svolte all’aperto soprattutto al mattino. Per non parlare dell’impatto delle infezioni respiratorie tipiche della stagione fredda, a causa dell’abbassamento delle temperature che facilitano l’invasione di virus e altri patogeni: infatti, ammalarsi aumenta il rischio di avere eventi cardiovascolari avversi del 600% . Meteo invernale, gli studi suggeriscono, può essere particolarmente rischioso per il vostro cuore se hai già avuto un attacco di cuore, hanno malattie cardiache, o sono più vecchi di 65. Un certo numero di cambiamenti cardiovascolari silenziosi e stagionali possono spiegare la tacca. Mentre le temperature cadono, i vostri vasi sanguigni stringono ed il flusso sanguigno accelera per aiutarlo a rimanere caldo. Ecco perché la pressione sanguigna è spesso più alta nelle stagioni più fredde. Livelli di colesterolo sembrano aumentare in pieno inverno, anche. Attacco di cuore può presentare in una varietà di modi, non tutti di loro che coinvolgono il dolore toracico. Se sei maschio, il dolore toracico classico è davvero il sintomo n. 1 di un attacco di cuore (anche se non l’unico). Il dolore di solito dura più di pochi minuti, o recidiva. È comunemente descritto come sentire come un elefante è in piedi sul petto, ma può anche sentire come il disagio o la pressione. Altri sintomi includono nausea e vomito; dolore superiore del corpo nelle braccia, schiena, spalle, collo, mascella, o addome; mancanza di respiro; e una sensazione di pienezza al centro del petto. Se sei femmina, tuttavia, un attacco di cuore può presentare un po’ diverso, dice Karol Watson, co-direttore del programma UCLA in cardiologia preventiva. “La pressione toracica è di solito da qualche parte nel mix, ma non può essere il sintomo più prominente.” Le donne possono entrare in ufficio del medico con i sintomi che non evocano un attacco di cuore “classico”: affaticamento opprimente; mancanza di respiro; nausea vertigini sudorazione sintomi flulike; e addominale, mascella, o mal di schiena. Per tutti, i sintomi possono essere sottili. Il rischio di avere un attacco di cuore, ma non notando alcun sintomo-un fenomeno noto come attacco cardiaco silenzioso-può essere molto più grande di quanto gli scienziati avevano precedentemente creduto. Se sospetti che stai avendo un infarto, chiama subito l’ambulanza.
Questo elemento è stato inserito in news. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.