#salutepertutti 

Copertura sanitaria universale: tutti, ovunque è lo slogan del
Giornata mondiale della salute 2019, che si celebra il 7 aprile.

Milioni di persone non hanno ancora accesso all’assistenza sanitaria.
Altri milioni sono costretti a scegliere tra assistenza sanitaria e altro ogni giorno spese come cibo, vestiti e persino una casa.

L’attenzione di quest’anno è assicurare una copertura sanitaria universale che rappresenti la salute mondiale.
Obiettivo principale dell’organizzazione ed è anche uno dei più sostenibili
Obiettivi di sviluppo fissati per il 2030.

Un altro obiettivo è migliorare la comprensione della copertura sanitaria universale e l’importanza dell’assistenza sanitaria primaria come base e a
stimolare l’azione da parte di individui, responsabili politici e operatori sanitari a rendere l’assistenza sanitaria universale una realtà per tutti.

La Giornata mondiale della salute è un’occasione per celebrare la salute e ricordare il mondo leader che tutti dovrebbero poter accedere all’assistenza sanitaria loro bisogno, quando e dove ne hanno bisogno e mira ad aiutare le persone a migliorare capire il concetto di copertura sanitaria universale, quali servizi dovrebbe essere disponibile e dove

Fonte: World Health Organization
  

 

 

 

 2 Aprile – Giornata Mondiale dell’Autismo

World Autism Awareness Day è una giornata internazionalmente riconosciuta per incoraggiare gli Stati membri delle Nazioni Unite ad adottare misure per sensibilizzare le persone con Disturbo dello spettro autistico (ASD) in tutto il mondo.

L’obiettivo è quello di invitare persone di tutto il mondo a unirsi per impegnarsi a diventare blu per aumentare la comprensione e l’accettazione globale delle persone con autismo.

Negli Stati Uniti, secondo le stime, un bambino su 68 soffre di sindrome dello spettro autistico, questi dati sono aumentati di 10 volte negli ultimi 40 anni. Questa condizione si manifesta entro il terzo anno di età. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, a livello mondiale, tuttavia, ha un disturbo dello spettro autistico 1 Bambino su 160, mentre in Italia, secondo studi recenti, l’autismo colpisce 1 bambino su 100, coinvolgendo oltre 500 mila famiglie.

Aliberti, un neuropsichiatra infantile del Gruppo INI – Istituto Neurotraumatologico Italiano dice “Non esiste un solo approccio comportamentale e un trattamento appropriato per tutti tranne una serie di trattamenti riabilitativi e psicoeducativi per aumentare l’adattabilità e l’autoregolazione in relazione al momento evolutivo del bambino e il contesto in cui vive “. “I disturbi dello spettro autistico sono un insieme di disturbi dello sviluppo caratterizzati da un’interazione sociale compromessa e dalla capacità di comunicare il bambino nella relazione con persone della propria età e adulti, associati alla presenza di modelli comportamentali alterati, ripetitivi, limitati. è essenziale identificare azioni riabilitative e psicoeducative che possano aiutare il bambino a identificare le giuste strategie per avviare un processo graduale e costante di inclusione e partecipazione nei contesti della vita e non solo a scuola “.